•   Blog

Pubblicare su internet la foto dei propri bambini è di per sé rischioso; questa tendenza, infatti, a condividere tutto, quando si tratta di minori, potrebbe, a lungo andare, diventare molto pericolosa.
È sempre più frequente, soprattutto su Facebook, leggere post di genitori che parlano dei loro figli piccoli raccontandone le gesta, a volte con aneddoti simpatici, altre volte in modo un po’ più mieloso. Ma al cuore di mamma e di papà non si comanda, quindi certi slanci di affetto e desideri di condivisione delle proprie emozioni possono essere comprensibili. Spesso, però, il post è “condito” con foto dei figli.
Senza dubbio i genitori sono animati da buoni sentimenti, , postando foto dei figli su Facebook, ma con ciò si dimentica i rischi che nasconde questa loro attività di storytelling della vita dei propri pargoli.
Infatti nel pubblicare le immagini, i video e le informazioni (compleanno, feste scolastiche etc.) che riguardano i minori, c’è il rischio di esporre questi ultimi alle attenzioni di malintenzionati che, con un paio di click, possono essere in grado di sapere che faccia abbia il piccolo, quale scuola frequenti, gli orari della palestra ecc.
Non sempre gli strumenti di protezione messi a disposizione dai siti (ad esempio quelli di Facebook) risultano efficaci a tutelare la privacy delle foto pubblicate delle quali, una volta in rete, si perde il controllo.
Basta, infatti, un “like” di una persona nella propria cerchia, che a sua volta ha una sua cerchia… una condivisione di una persona autorizzata a vedere la foto, che ne si perde il controllo.
Non a caso la Polizia Postale ha riportato delle ricerche secondo cui una buona parte delle immagini rinvenute in siti pedo pornografici vengono estratte da profili Facebook di ignari genitori e delle persone della cerchia familiare a cui appartiene il minore, per poi essere oggetto di manipolazione attraverso procedimenti di fotomontaggio più o meno avanzati,
Pertanto, il consiglio migliore che si possa dare è di limitare il più possibile la pubblicazione di foto dei propri bambini sui social, preservandoli, cosi, da potenziali pericoli le cui conseguenze potrebbero pregiudicarne la loro incolumità fisica e psicologica.
Serbate nel vostro cuore i ricordi teneri dei vostri figli , oscurandone al resto del mondo la loro intimità.

Avv. Maria Vittoria SICILIA

Share Button